AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

CONCESSIONI DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI ALLE IMPRESE E COMUNQUE DI VANTAGGI ECONOMICI

Il Decreto Legislativo 14 marzo 2013 n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” (GU n.80 del 5-4-2013 ) stabilisce l’obbligo di pubblicazione nei siti istituzionali delle pubbliche amministrazioni dei documenti, delle informazioni e dei dati concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, cui corrisponde il diritto di chiunque di accedere ai siti direttamente ed immediatamente, senza autenticazione ed identificazione.

Ai sensi della Delibera ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) n. 1134 dell’8 novembre 2017, Neafidi S.c.p.a., in qualità di soggetto gestore di misure agevolative a valere su risorse pubbliche, rientra nell’ambito soggettivo di applicazione del suddetto D. Lgs. n.33/2013 in quanto si qualifica come ente di diritto privato che svolge attività di pubblico interesse ai sensi dell’art. 2-bis comma 3 del Decreto Legislativo stesso.

In adempimento degli oneri inerenti la Trasparenza previsti a carico degli “enti di diritto privato” di cui all’art. 2-bis, comma 3, D. Lgs. n. 33/2013, limitatamente all’attività di pubblico interesse svolta, pertanto, Neafidi S.c.p.a. pubblica il seguente documento.

Ufficio competente (art. 27, c.1, lett. d, d.lgs. n.33/2013): Neafidi S.c.p.a.- Area Crediti.

Responsabile del procedimento amministrativo cui è attribuita la responsabilità dell’istruttoria della sovvenzione /contributo/sussidio/vantaggio economico (art. 27, c.1, lett. d, d.lgs. n.33/2013): dott. Marco Ronconi (*).

(*) Curriculum vitae del dott. Marco Ronconi.

 

SEZIONE 1 – FONDI LEGGE DI STABILITA’ (Legge 27/12/2013 n. 147, comma 54 art.1)

Neafidi S.c.p.a gode di contributi pubblici nell’ambito delle misure volte a favorire i processi di crescita dimensionale e di rafforzamento della solidità patrimoniale dei consorzi di garanzia collettiva dei fidi con il più generale obiettivo di sostenere l’accesso al credito delle PMI (Legge 27 dicembre 2013 n. 147 comma 54 art.1, cd. “Legge di stabilità 2014” e successivo Decreto Ministero dello Sviluppo Economico –MISE- del 3 gennaio 2017 e Decreti del Direttore generale del MISE del 20 luglio 2017 e del 23 marzo 2017).

Neafidi S.c.p.a. può quindi rilasciare garanzie a valere su detto contributo.

Inoltre, per effetto del decreto-legge 27 gennaio 2022 n. 4 convertito, con modificazioni, dalla L. 28 marzo 2022 n. 25 e, in particolare, dell’art. 10 bis dello stesso decreto-legge, Neafidi S.c.p.a. può concedere, sussistendone i presupposti, finanziamenti agevolati aventi le caratteristiche di cui al corrispondente Foglio informativo messo a disposizione sul sito di Neafidi S.c.p.a. stessa www.neafidi.it

Nel presente documento sono pubblicati i dati relativi alle imprese beneficiarie del Fondo rischi di cui all’art. 1, comma 54, l. 27 dicembre 2013 n. 147 summenzionata.

I dati fanno riferimento alle informazioni risultanti dall’originaria delibera di concessione di garanzia o di finanziamento da parte di Neafidi S.c.p.a.

ELENCO DEI SOGGETTI BENEFICIARI

 

SEZIONE 2 – FONDI LEGGE ANTIUSURA (Legge 7/03/1996 n. 108)

Neafidi è soggetto destinatario dei Fondi erogati dal Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Le garanzie prestate con il Fondo Antiusura hanno l’obiettivo di favorire l’accesso al credito delle piccole e medie imprese ad elevato rischio finanziario che potrebbero essere vittime del fenomeno dell’usura.

I commi 256, 257 e 258 dell’art. 1 della legge 30 dicembre 2020, n.178 hanno previsto la possibilità di utilizzare i Fondi Antiusura anche per l’erogazione di credito diretto alle piccole e medie imprese ad elevato rischio finanziario fino ad un importo massimo di euro 40.000,00.

Nel presente documento sono pubblicati i dati relativi alle imprese beneficiarie del Fondo Antiusura.

I dati fanno riferimento alle informazioni risultanti dall’originaria delibera di concessione di garanzia o di finanziamento da parte di Neafidi S.c.p.a.

ELENCO DEI SOGGETTI BENEFICIARI

 

SEZIONE 3 – FONDI REGIONE VENETO – Fondo rischi Azione 1.2.1 del POR FESR 2007-2013 – DGR n. 898 del 26 luglio 2022 – impiego delle risorse residuanti dal predetto Fondo

Neafidi gode di risorse per la concessione di garanzie alle piccole e medie imprese con sede operativa nella Regione Veneto.

Nel presente documento sono pubblicati i dati relativi alle imprese beneficiarie di tale Fondo.

I dati fanno riferimento alle informazioni risultanti dall’originaria delibera di concessione di garanzia da parte di Neafidi S.c.p.a.

ELENCO DEI SOGGETTI BENEFICIARI

 

SEZIONE 4 – FONDI REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA – Linea di intervento C) “Fondo di garanzia per imprese” dell’Attività 1.2.a “Incentivazione allo sviluppo competitivo delle PMI” del Programma operativo regionale POR FESR 2007-2013, “Obiettivo Competitività regionale e occupazione” – impiego delle risorse residuanti dal predetto Fondo

Neafidi gode di risorse per la concessione di garanzie alle piccole e medie imprese con sede legale e/o operativa nella Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Nel presente documento sono pubblicati i dati relativi alle imprese beneficiarie di tale Fondo.

I dati fanno riferimento alle informazioni risultanti dall’originaria delibera di concessione di garanzia da parte di Neafidi S.c.p.a.

ELENCO DEI SOGGETTI BENEFICIARI

 

Vicenza, 18 marzo 2024

Neafidi S.c.p.a.